Sostenibilità

La decortica della quercia da sughero è un processo amico dell’ambiente che non prevede l’abbattimento dell’albero. La corteccia si rinnova per la seguente estrazione.

Al contrario delle chiusure alternative, il sughero è una soluzione veramente sostenibile, al tempo stesso rinnovabile e biodegradabile. La quercia da sughero (Quercus Suber) è una specie unica, poiché la sua corteccia spessa può essere estratta ogni nove anni, ricavando il sughero senza danneggiare gli alberi, che possono vivere in media 200 anni.

Una gestione forestale attenta non solo permette un’estrazione continua di sughero, ma aiuta anche a creare le condizioni per l’esistenza di una varietà di altri prodotti provenienti dalle foreste. Questo ciclo permette di mantenere un equilibrio armonioso, nel quali le comunità locali riescono a soddisfare le proprie esigenze senza danneggiare l’ecosistema e senza minacciare a lungo andare la sostenibilità della sua risorsa naturale più importante.

La quercia da sughero è un albero a crescita lenta che può vivere fino a 200 anni e che permette l’estrazione del sughero, in media, 16 volte durante la sua vita. La prima decortica avviene solo alla fine dei 25 anni, quando il tronco dell’albero raggiunge un diametro di 60cm.


Sviluppato dalla Natura

La foresta da sughero è un ecosistema unico e una barriera contro la desertificazione ambientale e sociale. Da queste foreste estraiamo direttamente il sughero, un prodotto unico e 100% naturale che fornisce un contributo diretto alla sostenibilità del pianeta, grazie alla conservazione della biodiversità e alla ritenzione annuale di più di 10 milioni di tonnellate di CO2.

Per saperne di più www.amorimcork.com